Da noi l’insegnante è una figura quasi mitologica, dato che per accedere alle graduatorie ed insegnare bisogna avere davvero tanta pazienza e, soprattutto, fortuna. Una soluzione per chi non vuole rinunciare al sogno di diventare insegnante è l’espatrio.

Sogni di diventare professore o vorresti da sempre insegnare la lingua italiana all’estero? Di occasioni da cogliere ce ne sono tantissime, basta avere un po’ di spirito di iniziativa ed essere pronti a preparare le valigie.

L’insegnamento in Italia

In Italia gli insegnanti sono suddivisi in 2 macro-categorie. La prima è quella degli insegnanti con la cattedra, il cui lavoro nelle scuole di ogni ordine e grado è garantito da un contratto a tempo indeterminato. Per raggiungere questo traguardo, gli insegnanti hanno studiato all’università e poi ottenuto un’abilitazione con il concorso pubblico.

La seconda macro-categoria è quella degli insegnanti precari: professionisti senza tutele, che spesso hanno anni di insegnamento alle spalle, a fronte di contratti di 3-6 mesi e paga da fame. Ma funziona così in tutto il mondo?

Insegnare in Inghilterra: come si fa?

In Inghilterra la differenza tra precari e insegnanti di ruolo non esiste, inoltre basta avere la Laurea per essere definiti “teacher”. Per alcune figure professionali, poi, non serve nemmeno la Laurea: un esperto in informatica che dimostra sul campo le proprie competenze può tranquillamente creare un corso come “coach” o “trainer”, basta che sia in grado di tenere un corso e gestire una classe. Come approfittare di questa opportunità? Vediamolo insieme.

I titoli richiesti per insegnare nel Regno Unito

Per insegnare italiano nel Regno Unito ti basta una Laurea in Lettere (triennale) e un’ottima conoscenza dell’Inglese. Per essere sicuro che i tuoi esami siano riconosciuti, in Inghilterra è nata la certificazione TIAFL (per maggiori informazioni puoi consultare il sito di Italcultur).

Insegnare Italiano in Inghilterra

Se cerchi uno sbocco professionale nel campo dell’insegnamento della lingua italiana in Inghilterra, potresti diventare:

  • Assistente di lingua italiana. Sul sito del British Council, per esempio, vengono pubblicate offerte ed opportunità in questo campo.
  • Insegnante di italiano per i corsi nel Consolato italiano con sede a Londra. Per maggiori dettagli puoi consultare il sito ufficiale del Consolato.

Insegnare in Inghilterra: più facile che in Italia

Indubbiamente, la via accademica è quella più difficile anche nel Regno Unito. Avrai bisogno di una Laurea Specialistica e di essere inserito in un Dottorato di ricerca per insegnare nelle sedi universitarie.

Il punto di partenza migliore per fare esperienza e arricchire il tuo Curriculum Vitae è partire per uno stage oppure per un progetto di assistentato linguistico, e poi tentare la carriera accademica.