trasferirsi all'estero trasferirsi a Berlino andare a vivere a Berlino Il mio espatrio a Berlino, fatto tanti anni fa, è stato un successo e da allora cerco di aiutare i miei connazionali che sognano di trasferirsi in Germania. Ecco qualche dritta per pianificare ed avere successo nel progetto “nuova vita a Berlino”.

Do per scontato che, se leggi questo post, tu sia veramente intenzionato a cambiare vita e che vedi in Berlino come la città in cui realizzare il tuo sogno segreto di una nuova vita, piena di soddisfazioni professionali e private.

Primi passi per andare a vivere a Berlino

A mio avviso é sempre utile all’inizio, prima di intraprendere il viaggio vero e proprio, riflettere sulla tua situazione attuale.

Intendo non di farlo in maniera drastica e superficiale (“o rimango in Italia, ma senza prospettive, o mi trasferisco a Berlino, per lavorarci e vivere per sempre”), ma di avere una prospettiva possibilmente “allargata”, sia nel tempo che spaziale, ma anche flessibile/modulare.

Per fare ciò è bene valutare:

• se in altre città italiane e/in altri settori, diversi da quelli in cui operi al momento in Italia, ci siano possibilità migliori, per realizzarsi in campo professionale;

• cosa poter fare in Italia dopo un periodo di lavoro in Germania, per esempio a Berlino, usufruendo di quelle esperienze e skills affinate in Germania.

Voglio trasferirmi all’estero: come faccio?

Se dopo una attenta riflessione sul primo punto sei giunto alla conclusione che é tempo di giocare la “carta estero”, é fondamentale, a mio avviso, cominciare a sviluppare una percezione appropriata sui tempi, sui costi e sulle decisioni più importanti da prendere all´inizio, per affrontare nella maniera migliore, senza traumi mentali e finanziari il “progetto Berlino”.

A questo riguardo ti consiglio di organizzare prossimamente una vacanza-lavoro per te e/o per la tua famiglia a Berlino, preceduto da un periodo di preparazione in Italia che preveda:

• un periodo di soggiorno a Berlino, con esperienze di studio/lavoro;

• un periodo di riflessione, dopo il ritorno in Italia, per valutare le azioni successive.

Quindi, prima di prendere una decisione radicale (del tipo “lascio tutto e parto per Berlino, non so cosa faró, ma meglio che star qui in Italia…”), ti consiglio vivamente di sondare tutta una serie di elementi, che hanno a che fare con il tuo “copione interiore” (cioè le tue vere motivazioni, le tue aspettative, le tue paure, legate all’essere fisicamente lontano dall’Italia…).

Le 8 domande da porsi prima di decidere di espatriare

Poniti delle domane come, per esempio:

1. ci sono eventualmente altre città in Italia, che più mi piacciono e in cui potrei vivere? Perché preferisco queste alla città attuale, in cui mi trovo?

2. quanto devo guadagnare (da solo o con il partner) come minimo netto al mese a Berlino, per permettermi uno stile di vita, al quale sono abituato in Italia?

3. cosa é essenziale e cosa superfluo, vivendo all´estero?

4. “sono il mio lavoro“, con il quale mi identifico al 100%, o sono pronto a reinventarmi in un’altra figura professionale a Berlino?

5. ho un “cuscinetto finanziario” che permetta (a me, alla mia famiglia) di “sopravvivere” a Berlino, nel caso rimanessi disoccupato per un lungo periodo di tempo (per esempio 12 mesi)?

6. ho bisogno della sicurezza di un lavoro a tempo indeterminato o sono capace di vivere nella precarietà (riguardante l’alloggio, il lavoro, i contatti sociali, etc.)?

7. ho vissuto in passato situazioni “estreme”, in cui ho dimostrato di rispondere bene allo stress?

8. quali sono stati i tools e le risorse mentali e fisiche, che mi hanno aiutato in questi momenti difficili a “vincere”?

Se hai dato a queste domande una risposta chiara puoi passare alla fase del soggiorno-lavoro (per esempio di 4-6 mesi), che é poi il vero “reality check” sul posto.

Nel mio E-Book su come impostare fin dall´inizio un nuovo progetto di vita a Berlino, e piú precisamente nell’appendice alla fine di questo, troverai un formulario apposito per valutare se hai pensato a tutto e sei pronto per partire (“feasibility check list”).

Se il mio E-Book ti interessa puoi mandarmi una richiesta via e-mail: giannecchinimarco@googlemail.com

About Marco Giannecchini

Marco è nato a Viareggio, in provincia di Lucca e ha studiato Medicina all`Universitá di Pisa. Prima della caduta del muro, nel 1987, ha fatto il primo tirocinio a Berlino e solo un anno dopo, nel 1988, ha deciso di stabilirsi in questa città definitivamente. Marco è anche il fondatore di un blog e di una pagina Facebook dedicati all'espatrio degli Italiani a Berlino.