La Germania agli occhi di molti Italiani che sognano di espatriare è il “Paese dei Balocchi”. Trovare lavoro e vivere in Germania, però, non è così semplice come appare dall’esterno.

Regina dello spread, la Merkel cerca di dare un’immagine internazionale che in realtà il Paese non ha. Infatti, la Germania può darti delle occasioni a tempo indeterminato solo se sei nel ramo scientifico e puoi portare avanti progetti innovativi. Fin qui se parliamo di tempo indeterminato.

Se stai cercando un’opportunità di crescita e un’esperienza di qualità per arricchire ed internazionalizzare il tuo Curriculum Vitae, comunque, la Germania è uno dei Paesi che devi prendere in considerazione, anche solo per un periodo.

Le competenze che devi avere per lavorare in Germania

Se pensi al posto fisso, la Germania ha gli stessi problemi della nostra Penisola. In Germania, però, le occasioni di lavoro stagionale o per pochi mesi sono dietro l’angolo. L’unico requisito essenziale è la profonda conoscenza della lingua tedesca.

Per il resto, poche aziende punteranno i piedi sul tuo CV: quello che conta è come ti presenti e quello che sai fare. Un carattere socievole, ma non troppo servile, è la chiave per il successo (oltre la conoscenza della lingua tedesca).

Se sei una persona che ha voglia di fare esperienza, che non crea problemi sul posto di lavoro e che si sa adattare, non avrai problemi. Naturalmente, non improvvisare: se non hai un diploma alberghiero, non presentarti come cuoco.

Se sei uno studente, pensa alle opportunità di lavoro negli atenei per chi studia e vuole al tempo stesso lavorare. Per darti qualche dritta, oggi esistono associazioni che fanno da ponte tra aziende e lavoratori, e che permettono di lavorare in Germania nei periodo dove c’è più richiesta: un esempio è Eurocultura, che ti segue passo passo nell’avventura dell’espatrio.

Come rendere appetibile il tuo Curriculum per un’azienda tedesca

La compilazione del Curriculum Vitae è un passo fondamentale per trovare lavoro velocemente in Germania.

Quando ti presenti, non dilungarti troppo su titoli di studio, voti e così via, ma focalizzati sulle esperienze lavorative pregresse o sugli stage che hai fatto. Inserisci dettagli su attività di volontariato, scambi culturali e esperienze di studio o lavoro all’estero, che vengono valutate positivamente in Germania.

Non dimenticare di evidenziare la tua conoscenza delle lingue straniere e tutte le eventuali altre competenze acquisite nel tempo. Queste informazioni faranno la differenza quando le aziende leggeranno il tuo CV.